La leggenda del pesce canterino

Scenografie

Uno spettacolo della Compagnia Com Teatro.
Siamo in fondo al mare, e li si trova veramente di tutto. Questo spettacolo, come spesso accade in Teatro, non aveva molti soldi, e per questo la scenografia è stata creata e realizzata solamente con materiali di recupero. Questo ha limitato la fase progettuale ma ha resto interessante e costruttiva quella creativa. Discarica e attrezzeria del Teatro sono stati di grande aiuto, ricordandoci che purtroppo i fondali dei nostri mari spesso appaiono come una discarica.

La scena si apre con due archi che coprono la scenografia attraverso un celophan per dare quell’effetto opaco che si ha sott’acqua. Gli elementi come è mia aibitudine sono separati e cambiano ruotando, aprendo, chiudendo e spostando. Troviamo quindi: una piccola cassa chiusa e avvolta da rete e corde (come lo è gran parte della scenografia), una quinta forata e illuminabile come fosse roccia corrosa e modificata dall’acqua e dal tempo, un grosso conchiglione che si muove e al suo interno contiene quella “corrente d’acqua e musica che permette alle creature del mare di danzare”, una scrivania e i resti di una vela alla quale è attaccata una curiosa macchina da scrivere. Tutti questi elementi, uniti, danno forma ad un veliero affondato e decorato dal mare, nel quale le sue creature nuotano, vivono, litigano e cantano.

Immagini delle scenografie

Puoi vedere ora una selezione di immagini delle scenografie realizzate per lo spettacolo "La leggenda del pesce canterino". Per richiedere maggiori informazioni puoi contattarmi.

Elenco completo delle immagini

Clicca qui per visualizzare la galleria delle immagini

| Immagine 2 | Immagine 3 | Immagine 4 | Immagine 5 | Immagine 6 | Immagine 7 | Immagine 8 | Immagine 9 | Immagine 10 | Immagine 11 | Immagine 12 | Immagine 13 | Immagine 14 | Immagine 15 | Immagine 16 | Immagine 17 | Immagine 18 | Immagine 19 | Immagine 20 | Immagine 21 | Immagine 22 | Immagine 23 | Immagine 24 | Immagine 25 | Immagine 26 | Immagine 27 |